Home Eventi Novembre 2019 – Bookcity Milano

Novembre 2019 – Bookcity Milano

Primo Levi, una questione di giustizia

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Primo-Levi.jpg

Venerdì 15 novembre 2019 – ore 12.00
Libreria Vita e Pensiero – L.go Gemelli , Milano

Promuovere la lettura significa avvicinare i libri e gli autori ai lettori, soprattutto ai giovani. In occasione dei cento anni dalla nascita di Primo Levi, la casa editrice Vita e Pensiero insieme all’Alta Scuola Federico Stella sulla giustizia penale, organizza un reading commentato con gli studenti-lettori volontari. Un omaggio all’opera e al pensiero di uno scrittore che ci ha lasciato un prezioso testamento sul valore della parola e della giustizia. Coordina l’incontro il filosofo David Assael, conduttore della trasmissione di RaiRadio3 “Uomini e profeti”, con interventi dei giuristi Gabrio Forti e Claudia Mazzucato,di Alberto Cavaglion, curatore dell’edizione commentata di Se questo è un uomo (Einaudi) e di Milena Santerini, vicepresidente del Memoriale della Shoah di Milano.
Per iscriversi come lettore al reading clicca su Diventa un lettore.

Girolamo Marchi (Presidente Federazione Carta e Grafica), Ricardo Levi ( Presidente AIE), Andrea Riffeser (Presidente FIEG), Filippo Del Corno (Assessore alla cultura Comune di Milano), Romano Montroni (Cepell – Centro per il libro e la lettura), Gian Arturo Ferrari (esperto editoria), Piergaetano Marchetti (presidente di Bookcity)

Modera i lavori: Pier Luigi Vercesi – editorialista del Corriere della Sera

Basilicata, terra di scrittori e narrazioni senza confini

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Matera.jpg

Venerdì 15 novembre 2019 – ore 17.00
Libreria Vita e Pensiero – L.go Gemelli 1, Milano

L’assegnazione a Matera del titolo di Capitale europea della cultura 2019 ha rimesso in luce la ricchezza culturale della Basilicata. Terra di contrasti, di vuoti e pieni, di povertà e ricchezza, bacino di scrittori, di storie che spesso travalicano i confini regionali. Saranno proprio gli autori di queste storie a raccontarci queste contraddizioni e il dialogo con la letteratura, a partire da Carlo Levi e il suo Cristo si è fermato a EboliGiuseppe LupoRaffaele NigroMimmo Sammartino si incontrano in libreria per un dibattito coordinato da Simona Bonito. A impreziosire l’incontro, in dialogo con gli autori, il reading con gli studenti-lettori volontari. Un’occasione per immergersi nelle migliori pagine letterarie di questa terra affascinante.
Per iscriversi come lettore al reading clicca su Diventa un lettore.

Il coraggio della bontà

Sabato 16 novembre 2019 – ore 11.30
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, Auditorium  – Via San Vittore 21, Milano

“Sei un buono”. “Sei troppo buono”. Espressioni colloquiali che inducono a chiedersi: bontà è sinonimo di debolezza? Essere buoni significa essere remissivi? O la pratica della bontà è in realtà una sfida per coraggiosi in una società sempre più violenta e narcisista? Ne discutono il filosofo catalano Josep Maria Esquirol, autore di La penultima bontà, e lo scrittore e insegnante Alessandro D’Avenia, entrambi convinti che la bontà sia in realtà la scommessa più bella da vincere per capire il sentimento della vita: quella della relazione con l’altro. Insieme agli autori ci saranno gli studenti-lettori dell’Università Cattolica, I giusti continuano a leggere, che leggeranno ad alta voce alcuni brani ispirati al tema. Per iscriversi al reading clicca su Diventa un lettore (posti limitati).

Data

Ven 15 Nov 2019 - Sab 16 Nov 2019
Terminato!

Ora

08:00 - 18:00